Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.acquadimare.net/home/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/third_party_compat/module.third_party_compat.php on line 148

Il mistero della Boa Fantasma…

Potrebbero interessarti anche...

13 risposte

  1. Vele Rosa ha detto:

    Caro Mc Black – Zizi, dico bene? – i miei pezzi sono solo delle favole, devono fare ridere e sorridere, degli altri che sbagliano boa e di noi stessi che cadiamo nei tambucci! Non volevo certo denigrare voi o il farr, è evidente che c’è stato un grosso malinteso, noi siamo stati solo più fortunati. Ma concedimelo, nel mondo delle favole succede sempre un po’ di tutto.
    A presto, Jack Mc Black, vedrai che la prossima fiaba farà ridere anche te
    Alessandra

  2. McBlack ha detto:

    Caro Mago Attilo e Arzilla Prodiera la favoletta è carina…ma la vera storia è un po diversa…
    visto e considerato che la boa giusta aveva la longitudine della “boa fallace” e la latitudine della “boa giusta” viene a pensare che la “boa fantasma” stesse nel mezzo…però via radio Lord Comytato ha pensato bene di ridare le coordinate (sempre sbagliate!!!) ma di nominare la “miraglia di levante” ovvero la “boa fallace”, adesso se nel golfo o se per qualche sortilegio il sole quel giorno levava a ovest non so e non mi è dato sapere…comunque fatto sta che i 3 tapini non sono stati penalizzati, ma è stato dato un abbuono forfettario e non ci è dato sapere con quale pozione magica o strano calcolo metafisico a tutti quelli che avevano dichiarato di aver girato la miraglia di ponente…Dalle nostre parti e il mio allenatore mi hanno sempre insegnato che se non c’è una boa dove ci deve essere è da “tonti” andare a cercare una boa che non è nelle vicinanze delle coordinate dichiarate e scritte, e visto e considerato che la boa è stata anche NOMINATA via radio i 3 tapini hanno deciso di girarla senza badare troppo al fatto che una coordinata non tornasse.
    Il finale della storia nei posti leali e sportivi sarebbe dovuto essere che Lord Comytato accorgendosi dell’errore annullasse la regata, scatenando si l’ira funesta di tutta la flotta ma almeno non ‘favoreggiando’ solo una parte visto che alla fine tutta la flotta aveva sbagliato boa!!!
    La morale è che se le barche che fanno questo genere di regate continua a calare non dobbiamo dare sempre la colpa alla crisi…
    P.S. mi scuso per il mio italiano scorretto e privo di punteggiatura ma Mago Attilo che sortilegio hai fatto a questa chat…per correggere la seconda riga devo cancellare tutto quello che sta sotto…e onestamente non ne ho voglia!!!

    • admin ha detto:

      Caro McBlack o come cavolo ti chiami.
      Tanto per cominciare, l’articolo non l’ho scritto io bensì l’arzilla prodiera dell’Arzilla Barchetta gentilmente concessa in prestito dalle Vele Rosa Sailing Team.
      Per il resto, concordo completamente sul fatto che la regata dovesse essere annullata e non ‘sistemata’ alla meglio peggio.
      Purtroppo, nel Golfo, c’è chi si impegna per portar barche e chi fa di tutto per mandarle via (gli Spiriti Senza Senso Dell’Umorismo), ma questa è un’altra storia.
      Diciamo che questa favola, ops, regata, è stata un pò sfortunata… ma di certo il Mago Attilo ed il suo fido Darko non ne hanno veramente colpa!

      Alle prossime… e speriamo più fortunate,
      Mago Attilo e Drago Darko

  3. McBlack ha detto:

    Mago Attilo non do certo la colpa a te o a Darko per quello che è successo…era solo per raccontare come le cose erano andate veramente…no perchè nella favola c’è chi fa la figura dei fessi sbagliando boa e chi invece sembra fare tutto giusto…e son felice di vedere che qualcun’altro è daccordo sul fatto che han fatto una bella frittata. Non volevo assolutamente essere offensivo nei tuoi confronti e non mi sembra nemmeno di esserlo stato…ma quello che c’è da dire va detto…è stato un SCANDALO!!!

  4. Napulebarca ha detto:

    Napulebarca sfida la Principessa della Prua a misurare di tutto di più su Valkiria, vele, bowtrust, cuscini, letti, cucina, frigo doppio, 3 serbatoi da 250lt, coperta in iroko, riscaldamento e bordo della pizza con doppia mozzarella inclusa e vedrà che è tutto a norma….!!!! Napulebarca ringrazia l’Arzilla Barchetta per aver illuminato la strada giusta altrimenti gli SSDU avrebbero fregato anche lei! :-))

  5. admin ha detto:

    Wow! Wow! Wow! Wow!
    …che regata bollente la Fiorillo 2011!!!

    Bene ragazzi, mi piacciono molto i vostri commenti, mi piace lo spirito sportivo che giudica ma con cognizione di causa i piccoli errori del Comitato.

    Bravi, continuate a commentare le Arzille Storielle che tra il serio ed il faceto vi allieteranno su questo blog…

    p.s. AAA CERCASI VIGNETTISTA per colorare e colorire le Arzille Storielle!!!

  6. profe22 ha detto:

    ringraziamo gli SSDU della disponibiltà ma, chissà come mai, fanno sempre un po’ troppa confusione. Sarà il caso di pensare al pensionamento?

  7. Luca Terzago ha detto:

    Cari ragazzi è andata come è andata…
    ma nel dubbio, perchè non avete fatto come noi che abbiamo contattato il Comitato per chiarimenti?
    I commenti sul percorso, prima della regata, erano tutti imperniati sulla lunghezza, sulla possibile mancanza di vento ed eventuale pioggia….Non possiedo un GPS e sulla carta del trofeo Mariperman del 2009(!) non certo vezzo a tracciare rotte (oltre 25 anni dall’esame della patente nautica!) mi sono reso conto che i dati non quadravano…
    Certo un piccolo minialtura di sfigati alle prime armi non può insegnare nulla… però, anche sbagliare il percorso per dubbio che sia, non è un gran evento!
    Alla prossima e buon vento a tutti!

  8. Matteo ha detto:

    Son di parte(non si sa quale però) lo so ma scrivo lo stesso!!!
    posso essere io l’unico a non farlo(peraltro essendo uno dei 5 incriminati)???
    La situazione è palese ed evidente a tutti:le istruzioni di regata ,poi richiamate via radio, erano sbagliate e la regata inutile girarci intorno andava annullata.Non sbaglia mai solo chi non fa mai niente.Amen!continuare credo sia inutile e la questione non merita una causa in tribunale trattandosi di una regata di circolo.Detto questo la scelta fatta lascia un pò tutti scontenti in primis quelli ingustamente “penalizzati” dall’aver perso una regata che diversamente non sarebbe loro sfuggita se non prendendo delle cannonate.Sfido chiunque a dire il contrario viste le distanze siderali in acqua…
    Peraltro la stessa protesta, da cui è scaturito il tutto, era inaccetabile non essendo stata informata tempestivamente nessuna delle imbarcazioni coinvolte che in teoria avrebbe potuto fare retromarcia per correggere il fantomatico/presunto/in realtà inesistente errore…La radio l’abbiamo tutti e nessuno se non all’arrivo ha pronunciato le fatidiche parole “protesto …
    Cos’altro dire se non che sportivamente dispiace per chi ha regatato meglio(ed è di tutta evidenza a chi mi riferisco FArr Marmo e zizi of course )e non ha riscosso quanto dovuto.Non mancheranno altre occasioni ed eventi di altra portata per il giusto appagamento dei propri sforzi,anche economici.
    Per finire un consiglio all’arzilla prodiera…ma sei sicura di fare il lavoro giusto?? sei davvero bravissima!! Grazie per le tue storie che rendono un pò più facili le giornate di lavoro.
    P.S: ti sei guadagnata un premio un giro/regata sulla barca razzo o missilino!Ovviamente solo se hai un caschetto protettivo ,sai noi ci teniamo alla sicurezza. Se ti fa piacere contatta pure Attilio che ti farà avere il telefono di bimbo Gigi un nuovo personaggio per allegre storielle
    Ciao Matteo Balestrero
    ITA 693
    Giogi “missilino” o “barca Razzo”

  9. McBlack ha detto:

    Caro sig. Terzago tralasciando i commenti climatici, le comunicazioni via radio sono ufficiali e quindi da considerare come comunicati scritti in bacheca quando chi si presenta si presenta in nome del comitato di regata e quindi se via radio vengono date certe coordinate e viene nominata anche la boa di tali coordinate come “miraglia di levante” io sono molto tranquillo sulla boa da girare…La cosa grave è che il comitato abbia comunicato, non so con quale mezzo (non penso via radio visto che la nostra era accesa) chiarendo solo a te qualcosa che avrebbe dovuto chiarire a tutti.

    Saluti

  10. Arzilla Prodiera ha detto:

    Caro Bimbo Gigi,
    grazie dei complimenti, in effetti il mio lavoro (medico ricercatore in oncologia) non è dei più allegri!
    Se ti manca gente sul melges io potrei serenamente venire camminando sulle mani e ballando la torcida al contrario.
    Vedrai… ho in serbo per te nuove entusiasmanti avventure!
    Per Luca Terzago: ho menzionato la sportiva marcia indietro del Mago Koccialish nella fiaba. Figurati se potevo ignorare cotanto nerbo.

  11. Luca Terzago ha detto:

    Arzilla Prodiera, grazie per i tuoi racconti e complimenti per il tuo vero lavoro… la mia dolente nota non faceva riferimento alla “fiaba” ma alle conseguenze che ha generato… ove mi sembra che la sportività del Mago non sia stata notata da altri.

     

     

     

  12. Luca Terzago ha detto:

    Caro McBlack,
    forse non sono stato chiaro e mi scuso, viste le coordinate indicate e lo schema sul foglio consegnato con le istruzioni a chi si è recato di persona al C.V. ho fatto interpellare il Comitato telefonicamente prima della partenza (10.30c.a.) per la conferma che la boa giusta fosse o meno quella più esterna al Tinetto e non la prima che si è utilizzata in altre regate. Posta questa domanda, ed avuto conferma, che la boa era la più lontana, mi è stato riferito che questa informazione sarebbe stata data a tutti via radio, prima della partenza. Ora, benchè non sia natio di questi luoghi (!) la risposta mi era parsa esaustiva. Vorrei far presente inoltre che, una, tra le prime barche, visto l’errore (vero o presunto), dopo aver virato alla prima boa, è tornata indietro perdendo molte posizioni, completando percorso. Non mi pare che, in tutti i commenti fin ora scritti, sia riportato questo fatto di grande sportività.
    A Domenica…